Apparecchiature

/Apparecchiature
Apparecchiature2019-04-22T11:15:50+00:00

VOLUSON S10 – GE Healthcare

Lo Studio Medico G dispone di servizi di imaging eccezionali ed efficienti, dedicati alla salute della persona: un ecografo altamente diagnostico per i clinici, poiché aiuta a prendere importanti decisioni con sicurezza e quindi in grado di fornire risposte ai pazienti, offrendo un’assistenza di elevato pregio.
Le nostre ecografie sono dotate di eccezionale qualità e dettaglio delle immagini e dei video, strumenti di misurazione automatizzati e imaging volumetrico di facile utilizzo, doppler a colori avanzato, elevatissima penetrazione dell’immagine che permette alta qualità anche in pazienti difficili da esaminare.
La macchina dispone di un ampio monitor e di uno schermo di ultima generazione collegato ad esso, attraverso il quale i pazienti possono godere comodamente delle immagini proiettate e delle spiegazioni che i nostri medici daranno loro. Questa caratteristica è per noi elemento importante per rendere partecipi i pazienti durante qualunque esame diagnostico, ma resta il punto di forza soprattutto per quanto riguarda le emozionanti ecografie ostetriche classiche, in 3D ed i video 4D.

Cuore fetale a 33 settimane – 4 camere
Cuore fetale a 24 settimane con metodica HD flow
Cuore fetale a 24 settimane con metodica HD flow
Arco duttale
Naso e labbra fetali a 24 settimane
Rappresentazione 3D di idrosalpinge
Endometrio e cervice uterina
Ovaie
Fegato e vene epatiche
Visione in 3D di feto a 11 settimane di gravidanza in modalità HD live
Profilo fetale nel 3° trimestre
Osso dell’avambraccio fetale visualizzato con metodica 4D real time VCI-A

MYOPLUS4 – Medel

MyoPlus4 è uno strumento versatile che combina il biofeedback e la stimolazione di nervi e muscoli in un’unica unità con 4 canali. Ha molteplici funzionalità e viene utilizzato mediante il software dedicato, installato opportunamente su un PC , in modo da sfruttare tutte le potenzialità di questo apparecchio.
 Il dispositivo dispone di vari programmi liberamente configurabili e altri programmi preimpostati che possono essere utilizzati senza ulteriori regolazioni.

Ci sono tre diverse modalità di terapia:

  • EMG (elettromiografia): allenamento attivo del muscolo con biofeedback. Il paziente deve contrarre e rilasciare il muscolo secondo le indicazioni mostrate nello schermo del pc. Il dispositivo dispone di un avviso acustico e visivo circa la forza e la durata della contrazione e del rilassamento. Se lo scopo del trattamento è il rilassamento si avverte un segnale positivo se la tensione muscolare risulta essere al di sotto del valore di soglia. Durante la fase di elettromiografia il dispositivo misura solo la tensione muscolare e non eroga corrente, perciò si può utilizzare anche durante la gravidanza.
  • STIM: grazie a questa funzione il muscolo viene stimolato passivamente. Il tipo di stimolazione deve essere selezionata tra i seguenti:
    – Continua
    – Modulata senza pause, ma con il cambiamento di frequenza e ampiezza di impulso ad un ritmo predeterminato. In questo modo si crea la percezione della salita e della discesa dell’intensità
    – Alternata con periodo di lavoro/riposo dove il muscolo viene contratto al massimo durante il periodo di lavoro e nella successiva fase di riposo il muscolo deve rilassarsi il più possibile.
    L’effetto della corrente erogata dal dispositivo varia a seconda della configurazione. Può avere un effetto di miglioramento della circolazione, rilassante, detossinante, rinforzante e di riduzione del dolore. Durante la stimolazione l’attività muscolare è alternata in periodi di riposo per evitare un eccessivo affaticamento.
  • 3) ETS (EMG – STIM): combinazione tra un allenamento di biofeedback attivo (EMG) ed una elettrostimolazione passiva (STIM). Se il paziente riesce a raggiungere il valore di soglia impostato, il dispositivo eroga automaticamente corrente che supporta la contrazione del muscolo. In questo modo la contrazione muscolare generata dalla corrente viene memorizzata dal cervello. L’obiettivo è quello di migliorare la forza di contrazione del muscolo.
    Nei trattamenti neurologici, si utilizza questo metodo per eliminare interferenze nei circuiti neuronali cosicché il muscolo sarà in grado di contrarsi autonomamente senza l’aiuto del dispositivo.

BIOIMPEDENZIOMETRO BIA 101 – Akern

Il sistema ideale d’indagine in terapia e diagnostica nutrizionale per adulti e bambini. La sicurezza di un sistema clinicamente a prova di errore. Semplice, affidabile e flessibile, Bioimpedenziometro Bia 101 è lo strumento ideale per applicazioni cliniche e non: dalla Biologia e Dietetica allo Sport e Fitness, per idratazione e nutrizione, per l’impiego ai fini di ricerca (farmaceutiche, protocolli di studio).
Bioimpedenziometro Bia 101 mostra direttamente sul display i valori di Resistenza e Reattanza ottenuti dall’iniezione di una corrente costante, sinusoidale, a 50kHz e 400 microamperes di intensità. L’analisi dei valori bioelettrici e le stime quantitative della composizione corporea (con modello tricompartimentale) sono eseguite da un software in dotazione alla Biologa Nutrizionista.
Oltre 20.000 utenti nel mondo, ed almeno 3.000 pubblicazioni scientifiche, Bioimpedenziometro Bia 101 di Akern è considerato da 30 anni uno standard scientifico in tutto il mondo.
Da sempre fra gli analizzatori Bioimpedenziometro Bia più quotati per affidabilità e semplicità, il Bioimpedenziometro Bia 101 diventa anche interattivo, “dialogando” con la Biologa Nutrizionista tramite una serie di led e di circuiti interni di auto-controllo. La nuova elettronica fornisce la tranquillità che i dati rilevati siano congrui, e che la qualità degli elettrodi o l’impedenza cutanea siano entro i limiti della misurabilità.